Una tradizione fatta di stile e di alta sartoria che si tramanda da tre generazioni. Massima cura per i dettagli, originalità ed esclusività fanno della sartoria Davida Sposa il punto di riferimento delle donne che vogliono distinguersi con stile e qualità.
Seguici

L’accessorio sposa più amato: il velo

Il Velo è un accessorio fondamentale per avere un look perfetto al matrimonio, un elemento prezioso di raffinata eleganza che suggella la magia dell’abito da sposa. 

La sua scelta non è così facile come si pensa: bisogna considerare come funzionerà con il tuo vestito, con la forma del viso e del corpo, con la pettinatura e il posto in cui festeggerai il matrimonio.

Ma partiamo con ordine.

Ecco l’elenco e descrizione dei modelli di velo:

 

  • BLUSHER: per blusher si intende la parte di velo che si cala davanti al viso della sposa. Ogni modello di velo, dal più corto al più lungo, può essere dotato o meno di blusher il quale, tradizionalmente, è lungo circa 45 cm.
  • VELETTA: anche detta “Birdcage” (voliera) nel mondo anglosassone. E’ il velo più corto che esista perché cade davanti al viso fin sotto gli occhi o, in rari casi, fin sotto il mento al massimo. E’ quel piccolo velo tipico degli abiti in stile anni ’40 e, proprio come allora, solitamente viene fermato sulla testa con un piccolo fermaglio oppure ad uno dei due lati del capo.
  • FLYAWAY: per il francesi è “bouffant”, per gli italiani viene spesso usato “velo a triangolo”. Dopo la veletta che è un velo particolare, il primo dei veli classici ricadenti all’indietro è questo. E’ un velo molto corto, misura poco più di 90 cm in tutto ed arriva fino alle spalle, appena sotto. E’ costituito da uno strato o due strati. Si appunta alla testa con un pettinino ancorato proprio al centro della testa e può essere arricchito con delle decorazioni o un fiocco per rendere appieno le atmosfere anni ’60, epoca in cui questo velo è stato più in voga. Attualmente viene spesso scelto spesso da spose con i capelli corti.
  • SHOULDER: è un velo che misura poco meno di 115 cm e viene chiamato così in quanto cade nettamente sotto le spalle fino a metà braccio, senza mai raggiungere il gomito. E’ un’alternativa al precedente velo per le spose che preferiscono coprire le spalle con il velo.
  • VITA: come dice la parola, è un velo che arriva fino alla vita della sposa. Normalmente misura poco meno di 140 cm (137 per la precisione) ed è un velo classico, molto usato. Può essere arricchito con un bordino ricamato o, più di frequente, con dei preziosi sul velo. Anche questo è un velo facile da indossare e da combinare. Molti lo consigliano con vestiti a sirena su spose alte oppure con vestiti con gonna ampia perché questo velo non si mescola con l’opulenza della gonna, lasciandola libera.
  • FIANCHI: è il classico velo che arriva fino alle dita, mantenendo il braccio disteso. Misura 180 cm e la sua lunghezza è a metà tra la vita e le ginocchia, quindi appena sotto le anche a metà della coscia. Se avete adorato il velo di Kate Middleton, sappiate che era un fingertip con blusher. Può essere a uno o 2 veli dove il secondo velo (che sta sopra) è più corto del primo (velo che sta sotto) proprio perché spesso viene usato come blusher. E’ un velo versatile e per questo si abbina perfettamente a molti modelli di abito, da quelli più ampi a quelli più stretti. Proprio per questa sua versatilità è uno dei veli preferiti dalle spose e gode di un successo trasversale alle epoche e ai trend del momento.
  • GINOCCHIO: il velo si allunga e arriva fino al ginocchio. La sua lunghezza supera di poco i 2 metri (208 cm per l’esattezza) ed è un velo particolarmente adatto su vestiti da sposa di lunghezza midi, quindi appena sotto il ginocchio. E’ un velo poco usato in Italia, ma particolarmente usato dalle spose americane.
  • FLOOR: sta ad indicare che è un velo perfetto per ballare. E’ un velo sufficientemente lungo e romantico ma è il meno appariscente tra i veli lunghi. E’ lungo circa 2 metri e mezzo (248cm) ma facile da indossare, ideale per una sposa sbarazzina.
  • CHAPEL: il primo dei “veli lunghi” con strascico. E’ lungo 274cm ed è perfetto per un’ allure romantica senza essere stucchevole. Sebbene la regola aurea del velo da sposa vorrebbe la lunghezza del velo identica a quella dello strascico, questo è il tipico velo usato con dei vestiti da sposa lunghi ma senza strascico: in questo caso, lo strascico viene dato dal velo, non dal vestito e conferisce alla sposa un look soft e molto femminile, senza impacciare la sua figura né i suoi movimenti.
  • CATHEDRAL: un velo lungo e importante e mediamente impegnativo da portare perchè non segue i movimenti della sposa in modo diretto, ma tende ad “accartocciarsi” se la sposa non compie traiettorie ampie. E’ lungo 366 cm ed è un velo imponente. Se sei interessata a questo tipo di velo, sappi che necessita dell’ ausilio di damigelle e paggetti.
  • ROYAL: il velo reale per eccellenza. Un velo che misura più di 4 metri e mezzo (457 cm esattamente) e che incarna e personifica il concetto di regalità. E’ un velo imponente e importante, difficile da portare e adatto a spose che davvero abbiano le qualità per sostenere ed esaltare il carattere splendente di questo velo.

Come fare quindi per scegliere quello adatto? Tutto parte dall’abito!

Ad esempio:

 

  • Se il tuo abito presenta un colletto alto, o appunto un abito da cocktail in stile anni ’50, un velo a “veletta” può andare bene. Questo infatti si adatta in modo ottimale ai vestiti dallo stile sofisticato o eclettico.
  • Se il tuo abito è ampio e in stile romantico, il velo perfetto è quello che arriva ai gomiti perché termina dove comincia la parte più piena della gonna.

Ma, naturalmente c’è da considerare il fattore viso!

 

  • VISO TONDO. Un volto di questa forma in teoria è tanto largo quanto lungo e ha un aspetto pieno. Quando scegli un velo, devi optare per uno stile che ti aiuterà a rendere il viso più lungo e magro. È preferibile che il velo arrivi almeno alle spalle e che abbia del volume sulla parte superiore della testa. Evita i veli che sono troppo pieni ai lati del viso.
  • VISO QUADRATO. Un viso di questo tipo in genere è largo e ha un aspetto angolare. Quando scegli un velo, cerca uno stile che ammorbidisca i lineamenti e che aggiunga lunghezza. È preferibile che arrivi almeno alle spalle e che abbia del volume sulla parte superiore della testa. I veli circolari e a cascata possono aiutare a rendere meno decisa la natura angolare della mandibola.
  • VISO OVALE. Una forma di questo genere è leggermente più lunga che ampia. Questo viso ha un aspetto simile a un uovo. Si tratta di un volto ben bilanciato, dunque sei libera di sperimentare con differenti stili di velo. Tuttavia, è una buona idea evitare di esagerare con il volume o l’ampiezza per aiutarti a mantenere le proporzioni.
  • VISO RETTANGOLO. Un volto rettangolare è più lungo che ampio e tende ad apparire stretto e angolare. Quando scegli un velo, opta per uno stile che abbia ampiezza intorno al viso, ma non altezza sulla parte superiore della testa.

Hai visto quanti fattori ci sono da considerare per scegliere il velo perfetto?

But don’t panic, qui da Davida Sposa abbiamo l’asso nella manica!

Noemi, Laura, Antonella e le nostre preziose collaboratrici sapranno consigliarti e confezionarti il velo perfetto in base al tuo corpo, all’altezza e l’acconciatura!

Vuoi un appuntamento nei nostri Atelier di Reggio Calabria, Messina o Cosenza?

Condividi